La scomparsa di Stephanie Mailer - Joël Dicker

La scomparsa di Stephanie Mailer

By Joël Dicker

  • Release Date: 2018-05-10
  • Genre: Fiction e letteratura
  • Size: 4.06 MB
Score: 4
4
From 62 Ratings

Alternative Downloads

Server Link Speed
Mirror [#1] la-scomparsa-di-stephanie-mailer.pdf 50,453 KB/Sec
Mirror [#2] la-scomparsa-di-stephanie-mailer.pdf 33,220 KB/Sec
Mirror [#3] la-scomparsa-di-stephanie-mailer.pdf 40,732 KB/Sec

Description

30 luglio 1994. La cittadina di Orphea, stato di New York, si prepara a inaugurare la prima edizione del locale festival teatrale, quando un terribile omicidio sconvolge l’intera comunità: il sindaco viene ucciso in casa insieme a sua moglie e suo figlio. Nei pressi viene ritrovato anche il cadavere di una ragazza, Meghan, uscita di casa per fare jogging. Il caso viene affidato e risolto da due giovani, promettenti, ambiziosi agenti, giunti per primi sulla scena del crimine: Jesse Rosenberg e Derek Scott. 23 giugno 2014. Jesse Rosenberg, ora capitano di polizia, a una settimana dalla pensione viene avvicinato da una giornalista, Stephanie Mailer, la quale gli annuncia che il caso del 1994 non è stato risolto, che la persona a suo tempo incriminata è innocente. Ma la donna non ha il tempo per fornire le prove, perché pochi giorni dopo viene denunciata la sua scomparsa. Che cosa è successo a Stephanie Mailer? Che cosa aveva scoperto? Se Jesse e Derek si sono sbagliati sul colpevole vent’anni prima, chi è l’autore di quegli omicidi? E cosa è davvero successo la sera del 30 luglio 1994 a Orphea? Derek, Jesse e una nuova collega, la vicecomandante Anna Kanner, dovranno riaprire l’indagine, immergersi nei fantasmi di Orphea. E anche nei propri. Torna Joël Dicker – geniale autore di La verità sul caso Harry Quebert e Il libro dei Baltimore – con un romanzo teso, mozzafiato, sorprendente fino all’ultima pagina.

Reviews

  • La scomparsa di Stephanie Mailer

    2
    By Che pallet
    Il libro non É assolutamente all'altezza dei precedenti dello stesso autore. Scritto proprio sfruttando l'onda del successo. Tirato per i capelli farraginoso e senza smalto. Peccato! Patrizia Neri
  • Un thriller è un altra cosa

    2
    By fabrizio1961
    Un thriller è un altra cosa, tanta roba ma poco pathos
  • Delusa

    5
    By Tiredjo
    Avevi così apprezzato l’autore precedentemente che non mi aspettavo certo una trama così tirata per i capelli ed una scrittura ben diversa.....
  • Fermatelo!

    1
    By Aug56
    Trama insulsa, banale e inconsistente. Personaggi deboli. Il libro non sfigura a paragone con “La notte buia” di Kirk Harvey! Non entro nel merito delle incongruenze per non fare spoiler. Sarebbe il caso di dire a Dicker che farebbe meglio a trovarsi una occupazione. Dieci euro buttati, anche per la sciatteria dell’edizione. Il fatto che si tratta di un eBook e non di un libro in carta e inchiostro non autorizza le case editrici a commercializzare opere piene di refusi e con una impaginazione semplicemente imbarazzante.
  • Tempo perso

    1
    By Polifans
    Davvero unico per assurdità si situazioni. Infinitamente lungo e noioso. Personaggi senza credibilità. Nn lo consiglio peopoo
  • Strabiliante

    5
    By Pakinat87
    Come ormai ci ha abituati, i romanzi di questo incredibile scrittore riescono a trasportarti nel libro, a farti vivere dentro i luoghi del libro fino a farti sentire le emozioni e l’atmosfera che si crea attorno la narrazione. Vorresti non finisse mai e, quando arrivi in fondo, giri ancora disperatamente le pagine sperando che ci sia ancora qualcosa da leggere. Fantastico.
  • vergogna? mediocre? puerile? hmmmm...

    5
    By nickolson1967
    Leggo commenti che stroncano questo libro. Il punto centrale non è tuttavia l’apparente banalità della storia, ma la capacità dell’autore di descrivere e destare una forte empatia per i protagonisti e di tenere un ritmo narrativo che cattura l’attenzione del lettore senza sosta e, raggiunto il traguardo, lascia un grande dispiacere perché la storia è finita. Questo è il tratto comune dei suoi tre libri, da Quebert ai Baltimore. Li ho amati tutti e li consiglio.
  • Fede

    1
    By dottora
    Non sa neppure cosa significa scrivere un thriller! Peccato se continua così è meglio che cambi mestiere
  • La scomparsa di Stephanie Mailer

    1
    By Giodiver
    Giallo puerile
  • Non mi aspettavo niente di diverso

    1
    By Pisa82
    Libro mediocre come il primo romanzo. Non capisco come riesca ad avere tutto questo successo

keyboard_arrow_up